home
 
 
 

Accademia Olimpica
Largo Goethe, 3
Vicenza, 36100 Italia

Telefono: +39 0444324376
Fax: +39 0444321875

   
             
   
    Accademia     Pubblicazioni      Contatti  
    Accademici     Statuto      punto«Odeo Olimpico»  
    Istituzioni     Attività      puntoIl Teatro Olimpico  
    Concorsi     Biblioteca      punto«L'Accademia Olimpica»  
    Struttura     News      
Vincenzo Scamozzi
 
 
Vincenzo Scamozzi (Vicenza 1552-Venezia 1616), dopo una prima educazione ricevuta a Vicenza dal padre Giandomenico, culturalmente legato a Sebastiano Serlio, nel 1572 si stabilì a Venezia, dove studiò il trattato di Vitruvio nell’interpretazione di Daniele Barbaro e di Andrea Palladio, deducendone un linguaggio architettonico del tutto personale che si valeva di principi metodologici basati su ragione e scienza. Sui suoi principi architettonici egli scrisse un trattato, Dell’idea di architettura universale, (Venezia1591-1615). Progettò a Vicenza il Palazzo Godi (1569), molto alterato nell’esecuzione postuma, Villa Verlato a Villaverla (VI) (1574), costruì a Lonigo (VI) la Villa detta Rocca Pisana (1576) e a Vicenza Palazzo Trissino (1577-79). Ripresa l’attività a Venezia, costruì, continuando la libreria di S. Marco, iniziata da Sansovino, le Procuratie Nuove  (1582-85 fino alla decima arcata) e, dopo la morte di Palladio, condusse a compimento a Vicenza il Teatro Olimpico, di cui realizzò anche l’apparato scenico seguendo i principi di Sebastiano Serlio e che ebbe un seguito nella progettazione del teatro di Sabbioneta (1588-1590). Dello stesso periodo sono due progetti per il Ponte di Rialto a Venezia (1588), mentre intorno al 1606 fornì i disegni per il duomo e il palazzo arcivescovile di Salisburgo. La sua tarda attività si svolse ancora a Venezia, a Castelfranco e a Bergamo.
 

 

 

by ASHMULTIMEDIA srl accademiaolimpica.it © 2009